• laici scalabrinani
  • Vita-religiosa
  • Stella Maris-1
  • organismi ecclesiali
  • centri studi
  • pastorale-3
  • simn
  • istituti teologici
  • formazione-2
  • solidarieta
  • socialamedia
  • red
  • Companions on the journey and mission
  • One heart with Christ and migrants
  • That everywhere might be "home"
  • At the service and in communion with the Church
  • Serving the migrant, studying motives
  • Walking humbly
  • Collaborating, supporting and coordinating
  • Growing up fine to serve better
  • School of life never ends
  • Sharing bread for the journey
  • Telling to get involved
  • Being on the migrant's path

Login

Traditio Scalabriniana, Giugno 2015

Written by press service on . Posted in In rilievo

 

traditio scalabriniana giugno 2015A 110 anni dalla sua morte Giovanni Battista Scalabrini continua a sorprendere per la sua straordinaria attualità. La sua visione profetica indica la strada da percorrere per un intervento significativo nella vasta e complessa realtà delle migrazioni oggi.

È la strada della sintesi tra fede e vita, la capacità di entrare nelle situazioni concrete senza perdere mai di vista la meta, il progetto di Dio per l'umanità. È la strada della spiritualità.

Siamo nell’epoca delle più grandi migrazioni della storia?

Written by http://www.ilpost.it/ on . Posted in In rilievo

Siamo nellepoca delle più grandi migrazioni della storiaSì, almeno guardando i numeri assoluti: 232 milioni di persone sono emigrate nel 2013 (e dove sono andate? Seguendo quali rotte?)

Nel 2014 si è parlato molto di immigrazione. 170mila migranti hanno raggiunto l’Italia via mare a bordo di barconi di fortuna, mentre altre decine di migliaia di persone sono arrivate in Europa passando per la Grecia e la Spagna.

"La morte dei migranti e l’aborto sono attentati"

Written by http://www.iltempo.it/ on . Posted in In rilievo

La morte dei migranti e laborto sono attentatiPapa Francesco: il progresso di una civiltà si misura con la capacità di custodire la vita

Papa Francesco è tornato a parlare di aborto, di difesa della vita, di migranti sui barconi morti nel canale di Sicilia. Lo ha fatto ieri durante l’incontro promosso con l’associazione «Scienza e Vita» nella Sala Clementina in Vaticano. «Il grado di progresso di una civiltà si misura dalla capacità di custodire la vita, soprattutto nelle sue fasi più fragili, più che dalla diffusione di strumenti tecnologici - a ribadito Bergoglio - È attentato alla vita la piaga dell'aborto. È attentato alla vita lasciar morire i nostri fratelli sui barconi nel canale di Sicilia.

Vancouver, convegno su cibo e sostenibilità

Written by press service on . Posted in In rilievo

June5thPoster-PressReleaseC'è così tanto interesse per il cibo, ma nessun interesse per le mani di chi lo raccoglie. Se da un lato infatti si registra uno stimolo forte per un sistema alimentare sostenibile, dall'altro boicottaggi e scioperi rivelano che questa possibilità è grandemente ostacolata

Mentre i consumatori chiedono sempre più trasparenza sul cibo, nel Messico settentrionale, nello Stato di Washington e più recentemente in Australia viene documentato un crescente numero di abusi sul lavoro.

“Día de la Madre Boliviana” Parroquia Latinoamericana

Written by http://fundacionscalabrini.cl/ on . Posted in In rilievo

Día de la Madre Boliviana Parroquia LatinoamericanaLa Parroquia Latinoamericana celebra “El Día de la Madre Boliviana”

La festividad, que en Bolivia se celebra desde el año 1927 como un homenaje al ser dador de vida por excelencia, se inició a las 13:00 horas con la tradicional “Misa de los Migrantes”, para luego dar paso a la comida, música y bailes típicos en el Salón Parroquial de la Institución.

Il viaggio dei migranti verso l’Europa si ferma a Bolzano

Written by http://www.internazionale.it/ on . Posted in In rilievo

Il viaggio dei migranti verso lEuropa si ferma a BolzanoSono le 10.30 di martedì. Al binario 3 della stazione di Bolzano un gruppo di eritrei osserva con sguardo curioso le vicine cime delle Dolomiti imbiancate.

Non avevano mai visto la neve. L’altoparlante annuncia in italiano e tedesco l’arrivo del treno Ec 88, proveniente da Bologna e diretto a Monaco. Un gruppo di poliziotti tiene d’occhio i migranti che si sono mischiati tra i normali passeggeri. Quando tentano di salire gli agenti glielo impediscono, sostenendo che il treno è troppo pieno.