• formazione-2
  • istituti teologici
  • centri studi
  • Stella Maris-1
  • pastorale-3
  • simn
  • red
  • Vita-religiosa
  • socialamedia
  • solidarieta
  • organismi ecclesiali
  • laici scalabrinani
  • School of life never ends
  • Growing up fine to serve better
  • Serving the migrant, studying motives
  • That everywhere might be "home"
  • Walking humbly
  • Collaborating, supporting and coordinating
  • Being on the migrant's path
  • One heart with Christ and migrants
  • Telling to get involved
  • Sharing bread for the journey
  • At the service and in communion with the Church
  • Companions on the journey and mission

Login

Dopo le minacce degli scafisti, la Guardia Costiera vuole essere armata

Written by http://www.stranieriinitalia.it/ on . Posted in In rilievo

Dopo le minacce degli scafisti la Guardia Costiera vuole essere armataI rappresentanti dei militari: “Bisogna tutelare l'incolumità del personale impegnato a soccorre i migranti”. Toti (FI): “Risposte chiare dal governo”

Roma – 26 febbraio 2015 – Sale la tensione nel Canale di Sicilia e gli uomini della Guardia costiera impegnati ogni giorno a soccorrere i barconi dei profughi non si sentono più sicuri. Vorrebbero essere armati per difendersi dagli scafisti.

Anche il Kenya costruisce un muro anti-migranti

Written by http://www.rainews.it/ on . Posted in In rilievo

ANCHE IL KENYA COSTRUISCE UN MURO ANTI-MIGRANTISarà costruito nella contea di Lamu, località ultranota al turismo occidentale, e sarà completato entro il 2015. Oltre a respingere i migranti somali e i potenziali terroristi di al Shabaab ha come obiettivo quello di aumentare la sicurezza nella zona dove sta per costruire un terminal portuale su cui il Kenya punta moltissimo per il rilancio dell'economia.

Vicinissima a Mombasa e altrettanto nota per l'oceano e per le vacanze, Lamu avrà entro la fine dell'anno anche un muro per respingere i clandestini che tentano di entrare dalla Somalia. Ad annunciare la decisione del governo di Nairobi è stato il governatore della contea di Lamu, Issa Timamy: "E' un'ottima idea - ha detto durante la conferenza stampa - e noi siamo a favore dell'aumento della sicurezza nella nostra regione e nell'intero Paese".

IOM May Assist in Nauru-Cambodia Refugee Relocation

Written by http://www.iom.int/ on . Posted in News from the world

IOM May Assist in Nauru-Cambodia Refugee RelocationThailand - IOM has announced that at the request of three of its Member States – Cambodia, Nauru and Australia – it will develop a program aimed at facilitating the relocation and integration of refugees from Nauru to Cambodia.

IOM has communicated this decision to the Cambodian and Australian governments, who last year signed a Memorandum of Understanding on the Settlement of Refugees currently living in Nauru.

IOM, the world’s leading migration body, comprised of 157 Member States, believes this initiative will help improve access to services for all refugees in Cambodia.

Rapporto Amnesty: il 2014 anno drammatico per milioni di persone

Written by http://it.radiovaticana.va/ on . Posted in In rilievo

Rapporto Amnesty il 2014 anno drammatico per milioni di personeIl 2014 è stato “catastrofico per milioni di persone intrappolate nella violenza”. E’ la denuncia del Rapporto annuale di Amnesty International che prende in esame la situazione in 160 Paesi e che definisce “vergognosa e inefficace la risposta globale alle atrocità degli Stati e dei gruppi armati”. Servizio di Francesca Sabatinelli.

E’ una realtà tetra quella che presenta l’ultimo rapporto di Amnesty, che parla di milioni di persone intrappolate nella violenza dei conflitti che vanno da Gaza, alla Nigeria, dalla Siria alla Repubblica Centrafricana, dall’Ucraina all’Iraq, e di come di fronte a questa immane tragedia la comunità internazionale sia rimasta assente.

Siria, sono più di cento gli ostaggi nelle mani dell’Isis

Written by http://vaticaninsider.lastampa.it/ on . Posted in News from the world

Siria sono più di cento gli ostaggi nelle mani dellIsisLa conferma arriva dall’Arcivescovo siro cattolico, Hindo. Che aggiunge:«Sono quasi mille le famiglie di rifugiati fuggite». Secondo la Cnn i jihadisti stanno per diffondere un video messaggio in cui minacciano di uccidere gli ostaggi

Con il passare delle ore diventa più chiaro il quadro della situazione dei cristiani assiri rapiti in Siria. Sono tra i 120 e i 140 quelli tenuti in ostaggio dai jiahdisti dello Stato Islamico che nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 febbraio hanno sferrato un attacco su larga scala ai villaggi cristiani disseminati lungo le sponde del fiume Khabur, nella provincia siriana nord-orientale di Jazira. Lo conferma all'Agenzia vaticana Fides l'Arcivescovo Jacques Behnan Hindo, ordinario dell'arcieparchia siro-cattolica di Hassaké-Nisibi. Gli ostaggi appartengono tutti ai villaggi di Tel Jazira, Tel Shamiram e Tel Gouram.

800 mila figli di immigrati nelle scuole italiane, uno su due è nato qui

Written by http://www.stranieriinitalia.it/ on . Posted in In rilievo

800 mila figli di immigrati nelle scuole italiane uno su due è nato quiI dati del ministero dell'Istruzione sulle sfide di una scuola sempre più multiculturale. Giannini: “Puntare sulla lingua”

Roma – 24 febbraio 2015 - Il Consiglio dei Ministri del 27 febbraio dovrebbe partorire la tanto annunciata riforma della scuola. Tra le novità, ce ne saranno alcune che riguarderanno i figli di immigrati che siedono tra i banchi, ad esempio per quanto riguarda la prima accoglienza, con l'insegnamento dell'italiano come seconda lingua.

L’integrazione di questi ragazzi sarà uno “dei punti cardine del decreto ‘La Buona Scuola’”, perché “la scuola è la base, la cornice ideale per diventare cittadini sostanziali” ha detto giovedì scorso a Roma il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. Apriva un evento intitolato ‘Le scuole in contesti multiculturali. Promuovere e governare l’integrazione’, al quale hanno partecipato 250 fra presidi, insegnanti, studenti, genitori e rappresentanti di associazioni.